Sign up with Email

Already have an account? Login


1 di 23 
"CHE COSA SI INTENDE PER SPETTRO ANTIBIOTICO:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Il tempo durante il quale un antibiotico rimane in circolo a dosi terapeutiche

B) Il tempo che l'antibiotico impiega per raggiungere la sua massima efficacia

C) L'insieme di agenti patogeni sensibili all'azione di un antibiotico

D) L'insieme di agenti patogeni resistenti ad un determinato antibiotico

E)

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'L'insieme di agenti patogeni sensibili all'azione di un antibiotico'.

2 di 23 
"Le fasi del ciclo di gestione del rischio sono:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A)

B) Identificazione del rischio, valutazione del rischio, analisi del rischio e monitoraggio

C) Identificazione del rischio, trattamento del rischio, monitoraggio e valutazione del rischio

D) Identificazione del rischio, analisi del rischio, trattamento e monitoraggio

E) Valutazione del rischio, identificazione del rischio, trattamento del rischio e segnalazione del rischio

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Identificazione del rischio, analisi del rischio, trattamento e monitoraggio'.

3 di 23 
"In una persona affetta da trombocitopenia, il rischio che si verifichino sanguinamenti spontanei si eleva quando:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) La conta piastrinica e' inferiore a 140.000 cellule/mm cubico

B)

C) La conta piastrinica e' tra 50.000 e 100.000 cellule/mm cubico

D) La conta piastrinica e' tra 140.000-400.000 cellule/mm cubico

E) La conta piastrinica e' inferiore a 20.000 cellule/mm cubico

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'La conta piastrinica e' inferiore a 20.000 cellule/mm cubico'.

4 di 23 
"Un paziente adulto di definisce oligurico quando:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) La diuresi giornaliera e' minore di 500 ml

B)

C) La diuresi giornaliera e' minore di 100 ml

D) La diuresi oraria e' 2 ml/kg

E) La diuresi giornaliera e' minore di 800 ml

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'La diuresi giornaliera e' minore di 500 ml'.

5 di 23 
"Quale di questi elementi non e' fondamentale per strutturare un intervento educativo?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Stabilire criteri di valutazione

B) Basare l'intervento sull'EBN

C) Definire obiettivi, modalita', tempi e contenuti

D) Disporre di una brochure

E)

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Disporre di una brochure'.

6 di 23 
"Il Mini Nutritional Assessment viene utilizzato per:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Il rischio di lesione da decubito

B) Il rischio di malnutrizione

C) Il grado di autonomia nelle cura di sť nell'alimentazione

D) Il rischio di nutrizione superiore al fabbisogno energetico

E)

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Il rischio di malnutrizione'.

7 di 23 
"Secondo le logiche che stanno alla base dell'EBN, le decisioni cliniche debbono essere prese tenendo conto di quali fattori?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Prove di efficacia disponibili in letteratura, esperienza clinica del professionista infermiere e preferenze del paziente

B) Preferenza del paziente e prove cliniche di efficacia

C) Esperienza clinica dell'infermiere e preferenze del paziente alla luce delle risorse disponibili

D)

E) Esperienza clinica ed indicazioni dei colleghi esperti

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Prove di efficacia disponibili in letteratura, esperienza clinica del professionista infermiere e preferenze del paziente'.

8 di 23 
"Le norme contenute nel Codice Deontologico sono:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Non vincolanti

B)

C) Non vincolanti, ma il professionista ne risponde al Collegio professionale

D) Vincolanti, la loro inosservanza e' sanzionata da Collegio professionale

E) Obbligatorie, non vincolanti

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Vincolanti, la loro inosservanza e' sanzionata da Collegio professionale'.

9 di 23 
"In quale delle seguenti situazioni il monitoraggio idroelettrolitico nei pazienti portatori di stomia intestinale deve essere particolarmente accurato?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Dopo colostomia terminale

B) Dopo ileostomia

C) Dopo sigmoidostomia

D) Dopo colostomia perineale

E)

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Dopo ileostomia'.

10 di 23 
"Cosa si intende per "risultato dell'assistito correlato all'assistenza infermieristica"?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A)

B) Lo stato, il comportamento o la percezione specifici di un individuo, di una famiglia o di una comunita' misurato lungo il continuum di assistenza come risposta all'intervento infermieristico

C) Lo stato, il comportamento o la percezione specifici di un individuo, di una famiglia o di una comunita' che consente la misurazione di un output

D) Nessuna delle risposte elencate

E) Indicatore che suggerisce l'efficacia clinica dell'intervento infermieristico

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Lo stato, il comportamento o la percezione specifici di un individuo, di una famiglia o di una comunita' misurato lungo il continuum di assistenza come risposta all'intervento infermieristico'.

11 di 23 
"La complicazione piu' frequente in seguito a rachicentesi e':"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) La cefalea

B)

C) L'infezione del liquor

D) Deficit transitorio dell'udito

E) La dorsalgia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'La cefalea'.

12 di 23 
"Il registro dei farmaci stupefacenti:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Tutte le risposte elencate sono corrette

B) E' un atto pubblico

C)

D) Riporta lo scarico dei farmaci stupefacenti utilizzati in unita' operativa

E) Riporta il carico dei farmaci stupefacenti approvvigionati in unita' operativa

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Tutte le risposte elencate sono corrette'.

13 di 23 
"La documentazione infermieristica:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Ha valore di certificato in quanto redatta da pubblico ufficiale

B) Non ha alcun valore giuridico

C) Ha valore di atto pubblico in quanto redatta da soggetto incaricato di pubblico servizio

D)

E) Ha valore di certificato in quanto redatta da un professionista sanitario

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Ha valore di atto pubblico in quanto redatta da soggetto incaricato di pubblico servizio'.

14 di 23 
"Il processo di comunicazione necessita di un insieme di fattori essenziali. Indicare il gruppo di fattori corretto:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Emittente, messaggio, codice, canale, contesto, ricevente

B) Emittente, messaggio, linguaggio verbale o non verbale, contesto

C)

D) Emittente, messaggio orale o scritto, codice, contesto, ricevente

E) Emittente, messaggio, ricevente

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Emittente, messaggio, codice, canale, contesto, ricevente'.

15 di 23 
"Quali sono le caratteristiche definenti della diagnosi infermieristica "diarrea" ?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Aumentata frequenza delle evacuazioni superiore a 3 volte al giorno

B) Aumentata frequenza delle evacuazioni e assenza di borborigmi

C) Aumentata frequenza delle evacuazioni superiore a 5 volte al giorno

D)

E) Aumentata frequenza delle evacuazioni con emissione di feci non formate

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Aumentata frequenza delle evacuazioni superiore a 3 volte al giorno'.

16 di 23 
"Il risk management e':"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A)

B) Il processo con il quale gli eventi dannosi vengono segnalati da un qualsiasi membro dello staff ed integrati con uno screening sistematico delle cartelle cliniche

C) Il processo per identificare le basi o i fattori causali che sono responsabili di una variazione della performance degli operatori

D) L'insieme delle attivita' tecniche intraprese per gestire rischi per i pazienti, per lo staff, per i visitatori ed i rischi di perdita per l'organizzazione stessa

E) L'insieme delle attivita' cliniche ed amministrative intraprese per identificare, valutare e ridurre i rischi per i pazienti, per lo staff, per i visitatori ed i rischi di perdita per l'organizzazione stessa

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'L'insieme delle attivita' cliniche ed amministrative intraprese per identificare, valutare e ridurre i rischi per i pazienti, per lo staff, per i visitatori ed i rischi di perdita per l'organizzazione stessa'.

17 di 23 
"Gli effetti collaterali di un farmaco sono:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Gli effetti tossici non prevedibili che si verificano in seguito alla somministrazione di un farmaco in dosi superiori a quelle terapeutiche

B) Gli effetti tossici prevedibili che si verificano in seguito alla somministrazione di un farmaco nelle dosi terapeutiche

C)

D) Gli effetti farmacologici non desiderati ma prevedibili che si verificano nell'ambito dei dosaggi terapeutici

E) Gli effetti tossici prevedibili che si verificano in seguito alla somministrazione di un farmaco in dosi superiori a quelle terapeutiche

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Gli effetti farmacologici non desiderati ma prevedibili che si verificano nell'ambito dei dosaggi terapeutici'.

18 di 23 
"Quale delle seguenti alterazioni elettrocardiografiche e' tipica di un infarto miocardico acuto?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Aritmie ventricolari con fenomeno R/T

B) Onda T negativa sulle precordiali

C) Assenza di ritmo

D)

E) Sopraslivellamento del tratto ST in piu' derivazioni

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Sopraslivellamento del tratto ST in piu' derivazioni'.

19 di 23 
"Tra le misure di barriera e protezione individuate dal DM 28 settembre 1990, in relazione al rischio di trasmissione dell'HIV, viene indicato che al termine di un'iniezione:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) L'ago non deve essere rimosso dalla siringa e deve essere eliminato in un apposito contenitore imperforabile

B) L'ago dev'essere rimosso dalla siringa ed immediatamente eliminato in un apposito contenitore imperforabile

C)

D) L'ago dev'essere rimosso dalla siringa ed eliminato previa decontaminazione chimica

E) L'ago dev'essere rimosso dalla siringa, incappucciato ed eliminato in un qualsiasi contenitore dei rifiuti

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'L'ago non deve essere rimosso dalla siringa e deve essere eliminato in un apposito contenitore imperforabile'.

20 di 23 
"Le principali alterazioni motorie che caratterizzano il Morbo di Parkinson sono:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A)

B) Acinesia, rigidita' e tremore

C) Ipercinesia, rigidita' e tremore

D) Ipercinesia, parestesia e tremore

E) Acinesia, astenia e parestesia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Acinesia, rigidita' e tremore'.

21 di 23 
"Il range terapeutico di INR in un paziente portatore di una protesi valvolare cardiaca meccanica in trattamento con dicumarolici e':"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A)

B) Da 2,5 a 3,5

C) Maggiore di 3,5

D) Da 1,5 a 2

E) Da 1 a 1,5

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Da 2,5 a 3,5'.

22 di 23 
"L'atassia e' un segno clinico che indica:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Un disturbo della coordinazione motoria

B) Una condizione generale di stanchezza

C) L'incapacita' di comunicare verbalmente

D) Uno stato depressivo del paziente

E)

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Un disturbo della coordinazione motoria'.

23 di 23 
"In caso di stravaso, durante la somministrazione endovenosa di farmaci antiblastici, e' necessario:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Aspirare il farmaco travasato e riprendere la somministrazione

B) Interrompere la somministrazione senza rimuovere l'ago e il catetere

C)

D) Rallentare il piu' possibile la velocita' di somministrazione e avvisare il medico

E) Interrompere la somministrazione del farmaco e aspirare quanto piu' possibile il farmaco ed il sangue residui dall'ago o dal catetere

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Interrompere la somministrazione del farmaco e aspirare quanto piu' possibile il farmaco ed il sangue residui dall'ago o dal catetere'.

background