+650

Domande Indovinate

+60.000

Iscritti

banner
banner
banner

Sbocchi Lavorativi Medicina

Updated 1 month ago

La nostra Piattaforma




Quali sono gli sbocchi lavorativi in medicina dopo almeno cinque anni di università?

La professione medica è considerata sicura, stabile, infatti spesso la facoltà di Medicina è descritta come un investimento per il proprio futuro. Chi però sceglie di perseguire questa carriera non ha sempre un quadro completo su quello che potrà fare. È necessario conoscere tutti gli sbocchi lavorativi di chi segue il percorso di Medicina.

Laurea abilitante

La laurea in Medicina è da subito abilitante. Dunque, un neolaureato, prima ancora di scegliere se specializzarsi può esaminare varie possibilità di fronte a sé. Tra gli sbocchi lavorativi post Medicina:

  • Sostituzione dei medici di base e dei pediatri per ferie o assenza (30 giorni);
  • Lavorare come medico in manifestazioni, eventi sportivi e fiere;
  • Fare la Guardia medica in continuità assistenziale, prevista per urgenze notturne, festive e prefestive;
  • Fare prelievi nei laboratori analisi;
  • Lavorare nei presidi sul territorio, come “tamponatori” o nella gestione dei triage pre-ingresso;
  • Insegnare nei corsi di Primo Soccorso.

La specializzazione

Specializzarsi per un medico è la strada più difficile: ma offre un lavoro a tempo indeterminato. Prima di poterlo ottenere serve superare un concorso di ammissione e frequentare una scuola di specializzazione delle 56 presenti in Italia.

La medicina generale

A questa si aggiunge il percorso del medico di medicina generale per il Ssn. In questo caso servono tre anni di formazione e il superamento di un concorso bandito a livello regionale. Si può scegliere, in alternativa al Ssn, un’altra istituzione pubblica nazionale come:

  • medico nelle carceri;
  • medico dell’Inps;
  • medico dell’Inail;
  • medico nella Protezione Civile;
  • medico nei servizi d’emergenza;
  • medico militare.

Imbuto formativo e numero chiuso

Gli sbocchi lavorativi dopo Medicina sono parecchi, eppure sono ancora troppi i neolaureati che rimangono a lungo intrappolati nel cosiddetto “imbuto formativo”, il surplus di giovani che non riescono a superare il concorso per la specializzazione e ne inseguono il sogno per tanti anni, sperando di rientrare finalmente nel fabbisogno statale.

Per Test Ammissione Medicina: consigliamo


Come abbiamo scritto, per iscriversi a Medicina bisogna superare il test di ammissione e per una preparazione efficace consigliamo:

Per Test Ammissione Specializzazioni Mediche: consigliamo


Per accedere alle Specializzazioni Mediche bisogna superare il test di ammissione e per una preparazione ottimale consigliamo: