Simulazione

Cliccando in alto a destra sul pulsante "+" e' possibile "Consegnare", "Salvare e Interrompere", "Salvare e Continuare" il compito.

1 di 25 Domande

Paziente di 67 anni, con storia insufficienza tricuspidale severa, viene da voi in affanno. All’eco: presenza di riduzione della frazione di eiezione. All’ECG si evidenzia?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Tachicardia nodale


  • B) Fibrillazione atriale


  • C) Flutter atriale 2:1


  • D) Flutter atriale 3:1


  • E) Tachicardia da rientro AV


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la C.
Il paziente, in base ai reperti clinico-anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Flutter a conduzione 2:1, evidente dalle onde P visualizzabili in I e AVL. Infatti, il referto mostra: “Flutter atriale atipico, a conduzione 2:1, a FC media di 150 bpm. Anomalie aspecifiche del recupero.”

2 di 25 Domande

Paziente di 24 anni con palpitazioni. Assente familiarita' per morte improvvisa ed aritmie. Quale diagnosi e' piu' probabile all’ECG?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Tachicardia sinusale


  • B) Tachicardia atriale ectopica


  • C) Tachicardia nodale


  • D) Tachicardia da via accessoria AV


  • E) BAV III grado


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la B.
Il paziente, in base ai reperti clinico-anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta tachciardia atriale ectopica in quanto la morfologia delle P non è quella del ritmo sinusale (si evidenziano P positive in AVR, P negative in inferiori). Infatti, il referto mostra: “Tachicardia atriale ectopica a FC media di 120 bpm. Anomalie aspecifiche del recupero.”

3 di 25 Domande

Uomo di 30 anni con palpitazioni e dispnea. Il paziente arriva in PS, ma cade a terra. PA 60/40 mmHg e FC 200 bpm. In base all’ECG quale opzione e' quella giusta?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Cardioversione elettrica per tachicardia sopraventricolare


  • B) Defibrillazione per fibrillazione ventricolare


  • C) Cardioversione elettrica per fibrillazione atriale


  • D) Defibrillazione per tachicardia ventricolare senza polso


  • E) Wait and see


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la A.
Il paziente, in base ai reperti clinico-anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta tachicardia sopraventricolare instabile emodinamicamente, quindi meritevole di cardioversione elettrica diretta. Infatti, il referto mostra: “tachicardia da via accessoria a FC media di 200 bpm. Anomalie aspecifiche del recupero.”

4 di 25 Domande

Paziente di 70 anni, ricoverato nel reparto di gastroenterologia per sanguinamento da rottura di varici esaofagee (trattata il giorno precedente per via endoscopica). Vi richiedono consulenza in quanto il paziente ha anamnesi positiva per ipertensione ed assume ASA per uno stent impiantato 8 mesi fa. Quale dei seguenti approcci e' il più corretto, in base all’ECG?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Il paziente deve essere fortemente betabloccato


  • B) Il paziente ha un’anemia severa, controllare Hb e correggere cause di sanguinamento, probabilmente ancora attivo


  • C) Trasfusione immediata


  • D) Il paziente deve effettuare coronarografia


  • E) Follow-up senza agire


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la B.
Il paziente, in base ai reperti clinico-anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta probabilmente anemia severa per cui è importante controllare l’Hb e ricercare le possibili cause di perdita, non a caso è presente una forte tachicardia sinusale. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 150 bpm. Normale conduzione AV ed IV. Anomalie aspecifiche del recupero.”

5 di 25 Domande

Paziente svenuto nella sua abitazione con sensazione di nausea prima dell’avvenimento. Si presenta astenico e confuso. PA 160/70 mmHg., SpO2 90%, Fc 40 bpm. Qual e' la diagnosi piu' probabile anche in base all’ECG?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Sindrome di Wellens


  • B) BAV II grado Mobitz 1


  • C) BAV III grado


  • D) Tachicardia atriale a conduzione variabile


  • E) Fibrillazione atriale


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la C.
Il paziente, in base ai reperti clinico-anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta BAV III grado, in quanto le P non sono mai correlate ad un singolo QRS, piuttosto P e QRS vanno a FC diverse (da considerare le P fuse col QRS o con l’onda T).   Infatti, il referto mostra: “BAV III grado con dissociazione AV. FC atriale 90 bpm.  Ritmo di scappamento ventricolare a FC 40 bpm, condotto a blocco di branca dx. Anomalie aspecifiche del recupero.”

6 di 25 Domande

Ragazzo di 14 anni con palpitazioni. Quali dei seguenti elementi si associa al riscontro dell’ECG?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Febbre/ ansia/ panico


  • B) Via accessoria nodale


  • C) Via accessoria atrio-ventricolare


  • D) Focus ectopico atriale con esaltato automatismo


  • E) Circuito da rientro cavo-tricuspidale


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la A.
Il paziente, in base ai reperti clinico-anamnestici e all’elettrocardiogramma, può presentare Febbre/ ansia/panico in quanto c’è una semplice tachicardia sinusale. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 120 bpm. Normale conduzione AV ed IV.  Anomalie aspecifiche del recupero.”

7 di 25 Domande

Paziente 85 anni con disartria e segni di lato. Non presenta documentazione ed anamnesi non puo' essere raccolta, in quanto il parente non e' al momento presente. Si esegue questo ECG che mostra:

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Ritmo da pacemaker atrioguidato


  • B) Ritmo da pacemaker DDD


  • C) Blocco di branca dx


  • D) Blocco di branca sx


  • E) STEMI anteriore


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la A.
Il paziente, in base ai reperti clinico-anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Ritmo da pacemaker atrioguidato, perché solo il ventricolo è stimolato (piccoli spike in II e V3) con intervallo AV costante con P spontanee.   Infatti, il referto mostra: “Ritmo da PM atrioguidato (modalità VDD) a FC 75 bpm.  Anomalie secondarie del recupero.”

8 di 25 Domande

Paziente 65 asintomatico. Anamnesi positiva per ipertensione arteriosa, BPCO, cardiopatia ischemica cronica e pregresso impianto di stent su Cx. Si evidenzia questo quadro. Di che alterazione si tratta e qual e' la frequenza media?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Fibrillazione atriale a Fc media di 100 bpm


  • B) Fibrillazione atriale a Fc media di 200 bpm


  • C) Fibrilllazione atriale a Fc media di 150 bpm


  • D) Flutter atriale a Fc media di 150 bpm


  • E) Tachicardia atriale multiforme


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la C.
Il paziente, in base ai reperti clinico-anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Fibrilllazione atriale a Fc media di 150 bpm, come si enuncia da RR irregolari ed assenza di onde PP (Fc calcolata come il numero di QRS in 30 quadrati grandi x 10). Infatti, il referto mostra: “Fibrillazione atriale a FC media di 150 bpm. Anomalie aspecifiche del recupero.”

9 di 25 Domande

Donna anziana gia' impiantata di pacemaker 5 anni fa per episodi di spiccata bradicardia e sincope. SI riferisce astenica da qualche mese e con episodi di palpitazioni. Questo e' il tracciato. Qual e' la prima cosa da effettuare?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Espianto di cassa e cateteri


  • B) Espianto di cassa e cateteri con nuovo impianto


  • C) Follow-up


  • D) Riassestamento dei parametri del pacemaker con programmatore


  • E) Ecocardiogramma


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la D.
Per il paziente, in base ai reperti clinico-anamnestici e all’elettrocardiogramma, si dovrebbe effettuare  Riassestamento dei parametri del pacemaker con programmatore  in quanto il pacemaker non riesce a percepire più il ritmo sottostante (undersensing) ed emette scarica (evidenziabile con spike) sull’onda T. Infatti il referto mostra: Ritmo sinusale a Fc 70 bpm. BAV I grado (PR 240 ms). Normale conduzione IV. Presenza di spike non condotti tra QRS  e T a Fc 70 bpm. Anomalie aspecifiche del recupero.”

10 di 25 Domande

Paziente di 50 anni, giocatore di basket regolarmente, esegue visita medico-sportiva per il rinnovamento del certificato per l’attivita'. Il medico immediatamente nota polso irregolare. Pertanto esegue ECG che evidenzia:

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Fibrillazione atriale


  • B) Flutter atriale


  • C) Ritmo sinusale


  • D) Ritmo sinusale con extrasistoli atriali talora condotte e talora bloccate


  • E) Bigeminismo ventricolare


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la D.
Il paziente, in base ai reperti clinico-anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Ritmo sinusale con extrasistoli atriali talora condotte e talora bloccate. Infatti il referto mostra: Ritmo sinusale. Presenza di extrasistoli atriali, talora bloccate e talora condotte con BBsx (Fc dipendente). Presenza di un’extrasistole ventricolare. Anomalie aspecifiche del recupero.”

11 di 25 Domande

Paziente di 60 anni, impiantato di pacemaker VVI perche' in fibrillazione atriale al momento del ricovero per il PM, esegue ECG che evidenzia questo quadro. Quale situazione e' piu' plausibile?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Fibrillazione atriale a stimolazione ventricolare elettroindotta


  • B) Flutter atriale a stimolazione ventricolare elettroindotta


  • C) Retroconduzione atriale su QRS stimolati


  • D) Stimolazione ventricolare con attivita' atriale spontanea sinusale e non sentita


  • E) Normale ritmo da Pm in modalita' VVI


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la D.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta stimolazione ventricolare con attività atriale spontanea sinusale e non sentita. Il pacamaker, essendo in modalità VVI (o ancora più semplicemente mancando il catetere atriale) stimola il ventricolo senza poter sentire l’atrio per bloccarsi, ciò non impedisce all’attività spontanea atriale (+ lenta della stimolazione ventricolare) di realizzarsi, andando ad incidersi all’inizio della T del QRS elettroindotto. Infatti, il referto mostra: “Ritmo da PM in modalità VVI a FC 60 bpm. Ritmo sinusale sottostante a FC 55 bpm in assenza di stimolazione ventricolare spontanea. Anomalie secondarie del recupero”.

12 di 25 Domande

Paziente di 45 anni con epigastralgia e dolore irradiato al giugulo ed al braccio sx con episodi di sudorazione e vomito. Viene pertanto eseguito prelievo enzimatico ed ECG. SI rileva questo quadro. Quale delle seguenti affermazioni e' quella vera?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) STEMI antero-inferiore da interessamento probabile della coronaria dx


  • B) STEMI antero-inferiore da interessamento probabile dell’IVA


  • C) STEMI anteriore esteso da interessamento dell’IVA prossimale


  • D) NSTEMI


  • E) Semplice epigastralgia senza riscontri cardiologici


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la A.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta STEMI antero-inferiore da interessamento probabile della coronaria dx. Il sopraslivellamento del tratto ST-T è in derivazioni inferiori ed in V1-3, quindi potrebbero essere probabili sia l’interessamento della Cdx che dell’IVA, anche se l’ST III> ST II è maggiormente a favore della prima. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 95 bpm. BAV I grado (PR 220 ms). Sopraslivellamento del tratto ST in inferiori ed in V1-3. Sottoslivellamento speculare del tratto ST in laterali.  Anomalie secondarie del recupero”.

13 di 25 Domande

Effettuate ECG ad un vostro amico ventenne che sta assumendo fluorochinolonici per valutare il suo QT, che risulta essere 405 ms. Quale altra caratteristica e' presente in questo tracciato?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Nessuna, il ritmo e' sinusale


  • B) Fibrillazione atriale


  • C) Flutter atriale


  • D) Extrasistolia sopraventricolare


  • E) Segni di pericardite


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la A.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta soltanto ritmo sinusale. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 60 bpm. Normale conduzione AV e IV. Nei limiti il recupero.”

14 di 25 Domande

Siete di guardia in un piccolo presidio ospedaliero, dal Pronto Soccorso l’OSS vi porta questo tracciato, appartenente ad un paziente trentenne in affanno. Quali considerazioni si possono fare?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Il paziente quasi sicuramente avra' destrocardia


  • B) Il paziente avra' un cuore polmonare acuto


  • C) siamo di fronte ad una fibrillazione atriale


  • D) errato posizionamento degli elettrodi


  • E) extrasistoli atriali


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la D.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta un errato posizionamento degli elettrodi, in particolare un’inversione degli elettrodi superiori, in quanto vi è una forte positività a dx (AVR) ed una negatività delle sinistre (I e AVL) in opposizione ad una normale progressione della R nelle precordiali (in forte opposizione con la condizione nelle periferiche). Infatti, il referto mostra: “Ritmo non definibile a FC 75 bpm. Normale conduzione AV. Deviazione assiale dx estrema nelle periferiche.  Anomalie aspecifiche del recupero.”

15 di 25 Domande

Paziente di 70 anni, trovato in casa senza sensi. Anamnesi positiva per ipertensione arteriosa, insufficienza renale cronica, dislipidemia. I parenti riferiscono una forte diarrea nei giorni precedenti. Quale e' il primo sospetto?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) STEMI laterale


  • B) Iperkalemia


  • C) Ipokalemia


  • D) Ipocalcemia


  • E) TV


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la B.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta iperkalemia, il cui sospetto già ci sovviene in base alla storia clinica e alla sospetta IRA prerenale su IRC. In particolare il paziente presenta onde P di basso voltaggio e  QRS slargato quasi fuso con l’onda T (pattern sine wave). Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 58 bpm. QRS largo fuso all’onda T.  Anomalie diffuse del recupero (riduzione del tratto ST-T in V3-6).”

16 di 25 Domande

Paziente in arresto di 60 anni, trovato a terra dai vicini. In ambulanza si esegue ECG, poi trasferito alla rete IMA., evidenziante STEMI. Qual e' la sede?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Probabilmente posteriore


  • B) Probabilmente inferiore


  • C) Probabilmente anteriore


  • D) Probabilmente laterale


  • E) Probabilmente esteso


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la B.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta STEMI probabilmente inferiore, per il sopraslivellamento del tratto ST-T nelle derivazioni inferiori. Infatti, il referto mostra: “Assenza di P con QRS condotti a FC 100 bpm. BBdx con QRS largo tendente alla fusione con l’onda T (come da iperkalemia). Sopraslivellamento del tratto ST-T in III e AVF. Sottoslivellamento diffuso del tratto ST-T.  Anomalie diffuse del recupero.”

17 di 25 Domande

Paziente di 14 anni con febbre esegue ECG in quanto ha familiarita' per Brugada, in particolare il padre ha un pattern Brugada tipo 1 spontaneo e  5 anni prima ha ricevuto un impianto di defibrillatore automatico. Cosa si evidenzia nel tracciato del ragazzino?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Brugada tipo 2


  • B) Tachicardia sinusale


  • C) TPSV


  • D) Flutter atriale


  • E) Brugada tipo 1


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la B.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta tachicardia sinusale, motivato da presenza di onde P sinusale a cui seguono QRS stretti, oltre ad essere presenti artefatti da tremori. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 140 bpm. Normale conduzione AV ed IV. Nei limiti il recupero.”

18 di 25 Domande

Paziente di 60 anni con palpitazioni e storia bigeminismo ventricolare, seppur benigno. Viene da voi per eseguire ECG? Quale delle seguenti caratteristiche e' la più giusta?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Si tratta non di un bigeminismo ventricolare, ma sopraventricolare


  • B) Le extrasistoli ventricolari sono probabilmente provenienti dal’efflusso dx


  • C) Le extrasistoli ventricolari sono probabilmente provenienti dall’efflusso sx


  • D) Le extrasistoli ventricolari sono probabilmente provenienti dalla parete inferiore dx


  • E) Le extrasistoli ventricolari sono probabilmente provenienti dalla parete inferiore sx


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la E.
Nel paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, le extrasistoli ventricolari sono probabilmente provenienti dalla parete inferiore sx, in quanto vi è negatività nelle derivazioni inferiori e in quelle più laterali. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale. Bigeminismo ventricolare.  Anomalie aspecifiche del recupero.”

19 di 25 Domande

Quale tra le seguenti affermazioni e' più idonea alla descrizione di questi ECG in paziente con dita a bacchetta di tamburo?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Il blocco di branca dx e' completo ed il QRS e' largo


  • B) Si puo' associare a patologie come la stenosi aortica severa


  • C) E’ presente BAV II grado Mobitz 1


  • D) C’e' un ritardo dx (blocco di branca dx incompleto) con prevalenza dx


  • E) AQRS tra 0 e 30 gradi


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la D.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta ritardo dx con prevalenza dx, in quanto vi è positività nelle precordiali dx ma il blocco di branca non è completo in quanto c’è un aspetto rSR1 senza allargamento del QRS. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 65 bpm. BAV I grado (PR 220 ms). Lieve ritardo dx con segni di prevalenza destra. Anomalie aspecifiche del recupero”.

20 di 25 Domande

Paziente di 60 anni si dirige al PS per dispnea. EO: MV aspro ma senza aggiunti respiratori e rumori da stasi, cute fredda e sudata, toni bradiritmici e validi, non edemi declivi. Si esegue un RX che e' in attesa di refertazione ed un ECG. Quale tra le seguenti affermazioni e' vera?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) E’ presente soltanto bradicardia sinusale


  • B) E’ meglio attendere l’Rx in quanto cardiologicamente non sono presenti anomalie


  • C) BAV III grado


  • D) BAV II grado Mobitz 2


  • E) Extrasistoli atriali non condotte


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la E.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta extrasistoli atriali non condotte, in quanto vi sono delle P che si incidono prematuramente tra il QRS e la T, le quali non trovano modo di essere condotte (magari per refrattarietà). Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 35 bpm. Blocco AV I grado (PR 240 ms). Extrasistoli atriali ectopiche non condotte.  Anomalie aspecifiche del recupero.”

21 di 25 Domande

Paziente di 77 anni con storia di fibrillazione atriale e trattato con digossina e beta bloccanti si presenta alla visita di routine ed esegue ECG. Cosa evidenzia il tracciato?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Blocco di branca dx con ipertrofia ventricolare sx


  • B) tachicardia da rientro AV


  • C) STEMI inferiore


  • D) WPW con ipertrofia ventricolare sx


  • E) FA preeccitata


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la D.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta WPW con ipertrofia ventricolare sx, in quantosono presenti complessi QRS più slargati con accenno di onda delta, oltre che PR corto, oltre a presentare QRS alti e anomalie del recupero in infero-laterale. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 90 bpm. PR corto (90 ms). Onda delta con complessi QRS positivi in infero-latero-settali, come da via accessoria antero-settale.  Anomalie del recupero in sede infero-laterale.”

22 di 25 Domande

Nel seguente tracciato di questo giovane uomo con palpitazioni e senza altri sintomi quale puo' essere la terapia da consigliare?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Amiodarone e beta-bloccanti


  • B) Impianto di defibrillatore automatico


  • C) Impianto di pacemaker


  • D) Ibutilide


  • E) Beta bloccanti


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la A.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, necessita di terapia con beta-bloccantu ed amiodarone, sicuramente non necessita di un defibrillatore in quanto non è stato coinvolto da un’aritmia maligna o comunque non era emodinamicamente instabile. Infatti, il referto mostra: “Aritmia da  fibrillazione atriale a FC 130 bpm. Emiblocco anteriore sx- Fasi di tachicardia ventricolare non sostenuta (presenza di 3 morfologie diverse di ectopie ventricolari in toto). Anomalie aspecifiche del recupero.”

23 di 25 Domande

Paziente di 30 anni con dispnea. Viene eseguito un ECG. Qual e' la caratteristica principale che ci fa sospettare in tal caso un’embolia polmonare?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Tachicardia sinusale


  • B) Segni di sovraccarico dx


  • C) S1Q3T3


  • D) Segni di sovraccarico sx


  • E) Flutter atriale


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la C.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta S1Q3T3, come caratteristiche tipiche di embolia polmonare. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 150 bpm. Segni di ipertrofia ventricolare sx. Aspetto S1Q3T3.  Anomalie aspecifiche del recupero.”

24 di 25 Domande

Quali delle seguenti alterazioni non e' presente al tracciato?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Extrasistoli ventricolari in bigeminismo a partenza dall’efflusso dx


  • B) BAV II grado Mobitz 1


  • C) Ritardo dx (aspetto rSR1)


  • D) Ritmo sinusale


  • E) Bradicardia


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la A.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, non presenta Extrasistoli ventricolari in bigeminismo a partenza dall’efflusso dx, in quanto le extrasistoli ventricolari sono a blocco di branca dx. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale. BAV II grado Mobitz 1. Lieve ritardo dx. Bigeminismo ventricolare fisso a morfologia di blocco di branca dx.  Anomalie aspecifiche del recupero.”

25 di 25 Domande

Vi chiama il vostro medico di base che si e' auto-eseguito un ECG per la valutazione delle sue palpitazioni, ma che non e' riuscito bene ad interpretare il tracciato. Allora vi viene inviato via fax. Quale consiglio gli dareste?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Prendere beta bloccanti


  • B) Consigliargli un test da sforzo


  • C) Consigliargli una cardioversione


  • D) imparare a posizionare gli elettrodi e prendere beta bloccanti


  • E) Nessuno, perche' e' tutto nei limiti


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la D.
Per il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, è utile consigliare di imparare  a posizionare gli elettrodi e prendere beta bloccanti, in quanto vi è un’inversione degli elettrodi superiori per la forte positività a dx (AVR) ed una negatività delle sinistre (I e AVL) in opposizione ad una normale progressione della R nelle precordiali (in forte opposizione con la condizione nelle periferiche). Nonostante ciò però sono evidenti chiare extrasistoli ed una Fc di base elevata.  Infatti, il referto mostra: “Ritmo non definibile a FC 150 bpm. Anomalie dell’atriogramma. Normale conduzione AV. Deviazione assiale dx estrema nelle periferiche.  Anomalie aspecifiche del recupero. Presenti 3 BEV”.

Consegna il Compito!

Consegna il compito!


Tempo Rimasto 25 minuti!

Dottore, non aggiorni questa pagina prima del completamento della correzione.
Clicchi su "Consegna il Compito" per ottenere la correzione del compito.

consegna il compito